Teoria dei caffè

Standard

Un caffè
caposaldo, punto di partenza alla fine
del pasto magari con la pasta. E le verdure. A posto?

Du’ affè.
L’aspirazione che arriva anche se tarda
e mastica un po’ che ispirazione non manca.

Treccaffè
cosí, cattivo, duro. Dispari
per non disperare, e la speranza si risveglia.

Quattraffè:
Vedi due, ma al doppio.
Doppia forza doppi fondi
doppiaggio lasciato a mezzo.

E cinq se’ sett via, in aggiunta alla serie
già in lizza, in tazza ristretta anche se accozza
– tanto poi l’abbozza.

Che la teoretica bozza per ora si ferma, qua,
in goccia di arrivo colata dal bordo
– che amarezza – segnando il punto fine. Per l’appunto.

a Valentina Ferrari e il gruppo Caffellatte
con scuse a Benigni
Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s