Aracelis Girmay

Standard

‘When the world is too much.’ Quando il mondo è troppo. Da sopportare, da sostenere, da seguire.

Non è la mia di voce che importa, che serve, che conta al momento. Rinuncio quindi alle discussioni sull’invisibilità di chi traduce, per fare da tramite a queste, di voci. Una al giorno. Diciassette giorni. Diciassette voci, per più di 530 persone uccise.

Elegia

Cosa farne di questo sapere
che il nostro vivere non è certezza?

Magari un giorno tocchi il ramoscello ancora verde
di qualcosa di meraviglioso. & cresce & cresce
nonostante i tuoi compleanni & il certificato di morte,
& un giorno fa ombra sulle teste di qualcosa di meraviglioso
o si rende utile al nido. Esci
di casa, allora, e credici.
Non importa altro.
Su di noi è il toccarsi
di sconosciuti & pappagalli,
alcuni di loro umani,
alcuni di loro non umani.
Ascoltami. Ti sto dicendo
una cosa vera. Questo è l’unico regno.
Il regno del tatto;
il tocco delle sparizioni, delle cose

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s