Tag Archives: cibo

buonanotte tabula

Standard

al gruppo di ragazzi che gioca
a lupus nel giardinetto del negozio
di kebab e falafel della famiglia
pachistana che si prepara al Ramadan

che forse avete mangiato dhal, forse samosa
mentre il sole tramontava e ora i lampioni
non bastano a illuminarvi la tavola
ma poco vi importa ora che siete

contadini e guardie del corpo
massoni e veggenti e medium
e il narratore con la voce più grossa
non ha bisogno di vedervi del tutto

ora che vi vedo io che vi sento
io dalla mia finestra mentre fa buio
che non tutti vinceranno ma ammiccate
e ammicco e sorrido anch’io e buongiorno tabula

#GloPoWriMo 2017 2 – istruzioni

Standard

apri ad una pagina multipla
di tre con un dito dispari
dopo averne leccato la punta

il fuoco è acceso la fiamma alta

scorrila tre volte e conta
e conta e conta una volta di più:
tre gli ingredienti tre i percorsi

il fuoco è acceso la fiamma arde

il primo lo troverai sparso ovunque
ma devi estrarne i chicchi uno ad uno
e dovrai chiedere aiuto per macinare

il secondo si annida in angoli bui
sorvegliato da paia di paia di occhi
uno ti basta ma procedi con cautela

il terzo lo dovrai estrarre a mano
scegliendo animali con cura e rispetto
per non farlo guastare verso casa

il fuoco è acceso la fiamma stride

uniscine i tre ingredienti
ruota su te stessa tre volte
versane un po’ sulla mano

il fuoco è acceso la fiamma sorride

chiedi permesso alla fiamma
e ungine la superficie
lascia sia lei a guidarti

[prompt da Napowrimo.net (ricetta)]

Teoria dei caffè

Standard

Un caffè
caposaldo, punto di partenza alla fine
del pasto magari con la pasta. E le verdure. A posto?

Du’ affè.
L’aspirazione che arriva anche se tarda
e mastica un po’ che ispirazione non manca.

Treccaffè
cosí, cattivo, duro. Dispari
per non disperare, e la speranza si risveglia.

Quattraffè:
Vedi due, ma al doppio.
Doppia forza doppi fondi
doppiaggio lasciato a mezzo.

E cinq se’ sett via, in aggiunta alla serie
già in lizza, in tazza ristretta anche se accozza
– tanto poi l’abbozza.

Che la teoretica bozza per ora si ferma, qua,
in goccia di arrivo colata dal bordo
– che amarezza – segnando il punto fine. Per l’appunto.

a Valentina Ferrari e il gruppo Caffellatte
con scuse a Benigni