Tag Archives: digitale

Nota olfattiva

Standard

Ti posso mandare il profumo
di pineta e ginepro, al posto di quello
del gelsomino sotto casa, tramite Whatsapp?
O è meglio Telegram, secondo te?
Se lo ripiego lungo la linea
tratteggiata costiera che
incontra i miei passi
mentre scorrono i giorni,
a tratti un po’ lenti, altri a corsa,
c’entra su un documento Open Office?

No, mi sa di no, mi sa che tocca
portarti qui, nello spazio fra un pino
e l’altro, con gli aghi sotto le piante
dei piedi e la sabbia che si attacca ai gomiti
e la salsedine che impiastriccia i tasti
e le lingue straniere salate e impastate
e il segnale che cala, lasciandoci a secco,
senza profumi, senza pineta, senza ginepro.

Advertisements

Poetwitter

Standard

(Mandate al concorso Poetwitter della Biblioteca di Empoli; massimo 126 caratteri, ovvero 140 meno @biblioempoli, almeno una su tre doveva riguardare libri e lettura.)

1.
Di(gi)ta bit
di mancate sinapsi-
scrivere non più arte ma tecno-
logica trovato algoritmo
stac/cato. Regolare.
Batte il pixel.

2.
Mi spiace, ma non posso
ridurre la vastità
della mia vita a 140 caratteri.
Troppo è successo
e troppo ancora verrà.
Banane.

3.
Contenere l’universo
di pagine e capitoli
in poche parole, nei limiti
d’uno spazio bianco
orlato d’azzurro.
La differenza?