Tag Archives: sonetto

#GloPoWriMo 2017 22 – stridulazione

Standard

Cicindele, grilli, formiche di velluto, tutte
conoscono la frizione utile di parte su parte,
come strofinare ala su gamba, plettro su lima,
segna il territorio, evoca compagni. Come

un labbro sfregato su creste finemente dentate
risuona dolce come ago su vinile. Ma
a volte un corpo da solo è insufficiente.
Quindi il picchio sulla scossalina del camino

diventa la nostra sveglia mattutina. O
più tardi, rincasati, lo sfogliare del vento
che chiama a sé tra le foglie dello spino. Il tetto
inarca la schiena di lamiere per trovare la pioggia.

Il letto cigola dolce mentre mi giro su un fianco.
Che suono creerà il tuo corpo con il mio?

[Originale in inglese di Jessica Jacobs, ‘Stridulation Sonnet’]

Advertisements

NaPoWriMo / GloPoWriMo 2016 23 – Antisonetto

Standard

Io non lo sopporto il sonetto
la colpa ovviamente non è
sua, nessuno me lo fa per dispetto.
Ma qualcosa nella forma che stona c’è.

Devo capire se sia la rima
o la forma proprio che sta stretta
(anzi no, di sicuro la prima)
ma faccio fatica ad arrivare in vetta.

La scelta poi è anche troppa:
Petrarca, Spenser, Scecspiriano,
non bastava una, qua si stroppia.
Per fortuna manca poco – e andiamo.

No. Il sonetto non lo sopporto
e per me Guglielmo può star morto.