Tag Archives: voices

Incidente su un Traghetto in Corea del Sud, di EJ Koh

Standard

276 Morti (232 Studenti)
28 Dispersi (In Acqua)
1 Superstite Trovato Morto (Suicida)

Operazioni di ricerca ancora in atto.

Immagini rilasciate al pubblico: il capitano
che abbandona il traghetto in mutande. Scalzo, salta
in braccio an un altro. Sullo schermo, il viso è violaceo.
Sapeva che il traghetto era 300 volte oltre la portata, dicono.
Sapeva che le scialuppe erano rotte, il carico in bilico.
Dopo le immagini, il figlio del proprietario sparisce.
Il capitano è accusato di omicidio. Un ufficiale
della società per ispezioni SeaTrust è agli arresti.

Una volta ho preso lo stesso traghetto tra Incheon
e Jeju Island. I ponti erano verdi.
Gli studenti hanno sentito gli altoparlanti: ‘Non muovetevi
da dove vi trovate, rimanete dove siete.’
I miei genitori piangono nell’altra stanza. ‘Perché
gli studenti non sono saltati in acqua?
Gli americani avrebbero saltato.’ Mia mamma
è più colpita dal momento dell’affogo.
Hanno 15 anni. Alla loro età, credevo in Dio.
Chi ha detto che l’amore che non fa male non è amore?

Per la prima volta, mia mamma mi dice, ‘La Korea ha sbagliato.
Il mio paese ha sbagliato.’
La madre di un bambino morto si è tuffata nell’oceano.
Gli altri l’hanno tirata fuori, e lei è apparsa in televisione,
dicendo, ‘Mio figlio è in quell’acqua scura e fredda.’
Un volontario si è suicidato. Il primo ministro si è dimesso.
Le reti TV della Korea del Sud vieta musica, varietà, e giochi
per tre settimane. Mia mamma mi sveglia
a notte fonda. ‘Se ti trovi su una nave che affonda,’ mi dice,
‘non fidarti di nessuno. Non ascoltare nessuno.’

Durante un servizio funebre, un pastore presente alla pulizia
e la copertura dei corpi ha detto, ‘Quanto devono aver raschiato
ai muri questi studenti intrappolati per aver perso
tutte le unghie delle dita.’ La cappella scoppia a piangere.
Altre immagini da dentro la nave compaiono su YouTube
a richiesta dei genitori di uno studente morto.
Le immagini vengono trasmesse. Le facce vengono sfocate.
Le voci vengono cambiate. Stanno ridendo
per un secondo con tesa eccitazione. ‘Pensate che
saremo famosi?’ dice qualcuno, ‘Come col Titanic?’

[Originale in inglese di EJ Koh, ‘South Korean Ferry Accident‘]

BCLT Summer School – Day 2

Standard

Day 2 – Workshop led by Henrietta Rose-Innes, with a fascinating discussion on South African English, its relationship to Afrikaans and the multiple official languages of the country, and how South African authors (such as Antjie Krog or Nathan Trantraal) use, bend and crash the rules of all of them combined. We were then prompted to tell a very brief story in the voice of 13 year olds (mine became bilingual Tuscans, somehow..) not wanting to be understood, as by someone who uses English as a lingua franca, in a high-calibre interview setting, and in response to someone being judgemental or snobbish of our own accent or variety.

1. Mate! mate! Oh! OH! CAHAMI! ..iobonino outside mate look -right?! yeah i know right! it’s like mate don’t even – fucking ledge yeah? no don’t look now. that one’s like – and that one’s like – and I mean like checazz. eh. (DU IU ANDERSTEND) Yeah but — no miss sorry miss just two birds outside. Yes miss, sorry.

2. Excuse me I am not very good my English but what is happening outside please? Excuse me there is two birds I think but I can not see what it is happening do you know? Do you able to help understand do you see that is happening outside? The birds? Why is the birds doing? Please?

3. What I do hope the story suggested, if you’ll bear with me for this next slide, is the following: the interaction between the two specimens, i.e. the birds, can easily be interpreted in the metaphor of collaboration between our respective fields of expertise, as was my aim in the presentation. The end result I am suggesting, however, goes a little further, as a variation on the adage ‘two birds with one stone’ – please excuse the wordplay – in which the synergy of our collaboration is, in fact, redirected and channelled into a strong, focused approach, i.e. the stone, effectively attacking that collaboration from a lateral, yet central, perspective, leading to a striking result. Thank you for your time.

4*. Oh I do beg you pAAhdon – are my birds not specific enough for you? Would you rAAther I used a more specific example? A pheasant, or quail, perhaps? Would you rAAther prefer they were on the grAAss or a pAAth, or the grounds of a cAAstle..? Toodle-fucking-loo, you twat.

(*where AA stands for [aː])